Skip to main content
Mercatini di Natale

Mercatini di Natale ma non solo

Mancano meno di tre mesi a Natale ed a tutti quegli appuntamenti che costellano questo magico periodo dell’anno.  Natale in effetti è una scusa ideale per viaggiare, visitare i famosi mercatini di Natale, conoscere nuovi posti, camminare tra presepi viventi e rappresentazioni teatrali, ma anche per approfondire la conoscenza di posti dell’Italia che di solito non frequentiamo.

Per gli amanti dei ponti e delle festività quest’anno non ci sono certo buone notizie, sono infatti pochissimi i giorni di festa che potranno trasformarsi in viaggi e lunghi fine settimana di relax. Ecco perché dobbiamo approfittare il più possibile di mete che siano “in zona” ovvero raggiungibili in giornata. Piccoli “get away” che ci aiuteranno a rilassarci e divertirci anche se non possiamo mancare al lavoro. Una delle giornate più celebrate, con rappresentazioni e manifestazioni è il giorno dell’Immacolata Concezione, l’8 dicembre, che quest’anno cade di Sabato. Sono tante le mete possibili, dalle piste da sci della Valle d’Aosta, ai mercatini del Sud tirol, passando per i presepi viventi in Sicilia e per le mete più tradizionali del Lazio e della Toscana. In Campania ad esempio, c’è una città dove la festività dell’8 dicembre si festeggia con una tradizione molto particolare, quella dei Fucaracchi, dei veri e propri falò accesi in strada nei vari rioni della città che rappresentano un’antica leggenda locale. Il paese in questione: Castellammare di Stabia, è infatti famosa nell’interland napoletano per quest’abitudine un po’ amata un po’ odiata anche dalle amministrazioni pubbliche di rivivere ogni anno questo momento. I 12 quartieri della città, rivaleggiano gli uni contro gli altri con l’accensione di enormi falò chiamati : Fucaracchi in una sorta di lotta del potere, il fuoco più alto e bello sarà il vincitore. La tradizione nasce da un presunto miracolo che la madonna avrebbe operato per salvare un marinaio dalle acque in tempesta proprio la notte dell’immacolata.

Ma come per Castellammare di Stabia sono tante le città che offrono scorci della vita culturale così evidenti e per chi non è solito a visitarle questa può essere un’occasione d’oro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Chiudendo questo messaggio, continuando la navigazione o scrollando la pagina, permetti l'utilizzo dei cookie. Voglio saperne di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi