Skip to main content
Isola di Pasqua

Mete insolite: l’Isola di Pasqua

Si chiama Rapa Nui, ovvero l’Isola di Pasqua ed è amministrativamente parte del Cile anche se potrebbe definirsi una delle isolette più isolate e sperdute del Pacifico. Misura solo 163 km quadrati con una media di 3000 abitanti, nulla quindi di cui vantarsi particolarmente, se non fosse che Rapa Nui (ovvero la grande roccia) ospita delle famosissime statue di pietra chiamate MOAI innalzate da secoli sulle sue coste e conosciute in tutto il mondo.

I monoliti di quest’isola, infatti sono rappresentati da secoli in molte effigi. Il territorio dell’isola è costituito interamente da vulcani (il Poike, Rano Kau, Rano Raraku e Terevaka) come molte delle isole dell’arcipelago infatti lì’isola non è famosa per altro se non appunto per le strane straute che la popolano. L’isola di Pasqua è uno stato indipendente che si trova sulla dorsale pacifica, questo fa si che l’oceano circondante l’isola non sia molto adatto al mare, causa dell’improvviso abbassamento del fondale che può raggiungere anche i 3000 metri  a pochi passi dalla riva. Le grandi scogliere che circondano l’isola sono piuttosto impervie anche se nascondono un panorama mozzafiato. Il clima tropicale spinge molti turisti, soprattutto americani ad approdarvi almeno una volta nella vita, non tanto per la temperatura, che comunque si aggira intorno ai 21 gradi, ma per la mancanza di stagioni che caratterizza l’isola durante tutto l’anno. A causa dell’alto tasso turistico l’isola ha perso quasi tutte le caratteristiche endemiche per adeguarsi ai suoi nuovi ospiti ed il suo aspetto è sicuramente mutato da quando il famoso pirata James Cook vi pose piede la prima volta. I guardiani dell’isola, però, le enormi statue MOAI sono ancora tutte lì, 638 pietre massicce che sottolineano costantemente a tutti i riti originari di quelle terre e danno prova della grandi abilità artistica dei nativi del luogo.

 

Sei interessato ad un Hotel sull’Isola di Pasqua?
Trova le migliori offerte su Booking.com.
Prenota ora! Clicca qui»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Chiudendo questo messaggio, continuando la navigazione o scrollando la pagina, permetti l'utilizzo dei cookie. Voglio saperne di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi